I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.

Utilizzando tali servizi accetti l’utilizzo dei cookie da parte nostra. Per saperne di piu'

Approvo

In che modo Sinergia utilizza i cookie.

PER SINERGIA LA RISERVATEZZA E' UN VALORE IMPORTANTE, un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

I cookie vengono utilizzati solo per questi tipi di scopi. Li utilizziamo, ad esempio, per memorizzare le tue preferenze di lingua, per rendere più pertinenti gli articoli tecnici che leggi, per contare il numero di visitatori che riceviamo su una pagina, per aiutarti a registrarti ai nostri servizi e per proteggere i tuoi dati.

Le nostre norme sulla privacy spiegano come tuteliamo la tua privacy durante l'utilizzo di cookie e altre informazioni.
TI ASSICURIAMO CHE GESTIREMO IN MODO RISERVATO QUESTE INFORMAZIONI.

 

Diagnosi energetica per le grandi imprese

27 Maggio 2015
Pubblicato in Responsabilità Sociale
Diagnosi energetica per le grandi imprese Diagnosi energetica per le grandi imprese

Sinergia in questo articolo vi propone un approfondimento sul chiarimento emerso da parte del Ministero dello sviluppo economico sulle modalità per effettuare la diagnosi energetica a cui sono obbligate le grandi imprese. Vi ricorda che il termine fissato è 5 dicembre 2015 [1] e pertanto vi consigliamo di agire tempestivamente per non superare la scadenza e incorrere nel rischio di sanzioni.   

Chi è soggetto a tale obbligo:

Si chiarisce che l'obbligo per le grandi imprese fa riferimento alla definizione individuata nei criteri dimensionali e di fatturato stabiliti dall'Unione Europea, pertanto sono obbligate a effettuare la diagnosi energetica tutte quelle aziende che non possono rientrare nella definizione di PMI (Piccole e Medie Imprese) stabilito dalla UE. Ciò significa che tutte le aziende che superano le 250 persone o il cui fatturato annuo supera i 50 milioni di euro (o il cui totale di bilancio supera i 43 milioni di euro) sono soggette all'obbligo di diagnosi energetica. Naturalmente per le imprese energivore l'obbligo è a prescindere dai limiti sopra citati.

Chi può effettuare una diagnosi energetica conforme:

Fino al 19 luglio 2016, le diagnosi energetiche possono essere condotte da tutti i soggetti EsCo (Energy Service Company), ovvero società di servizi energetici, esperti in gestione dell'energia o auditor energetici anche se non in possesso di certificazioni rilasciate sotto accreditamento. A decorrere dalla data indicata, le diagnosi devono essere eseguite da soggetti certificati da organismi accreditati.

Inoltre se la diagnosi energetica è stata eseguita prima del 5 dicembre 2015 rimane "valida" se è stata conforme ai criteri minimi dell'allegato 2 del decreto legislativo n. 102 del 2014 ed è valida 4 anni. Le diagnosi successive vanno presentate decorsi 4 anni dalla prima, obbligo che vale anche per le diagnosi "valide" eseguite prima (cioè una diagnosi fatta nel 2013 scadrà nel 2017).

Imprese Multisito:

In caso di imprese multisito soggette all'obbligo, devono effettuare la diagnosi su un numero di siti proporzionati e sufficientemente rappresentativi per consentire di tracciare un quadro fedele della prestazione energetica globale dell'impresa e di individuare in modo affidabile le opportunità di miglioramento più significative. Nell'effettuare la trasmissione dei risultati delle diagnosi all'Enea, l'impresa multisito deve elencare tutti i propri siti, ivi compreso il loro consumo annuale, indicando inoltre i siti sottoposti a diagnosi e motivando adeguatamente le scelte fatte al fine di garantire la rappresentatività dei siti scelti.

Imprese Certificate: 

L'impresa che ha adottato un sistema di gestione volontaria Emas, ISO 50001 o ISO 14001 è pertanto esclusa dall'obbligo di diagnosi, ma è comunque tenuta a comunicare all'Enea l'esito della diagnosi condotta nell'ambito del sistema di gestione.

[1] ex Dlgs 102/2014

 

LA FILOSOFIA SINERGIA PER DARE SEMPRE MAGGIOR VALORE AI CLIENTI:

Sinergia è in costante aggiornamento sulle novità in tema energetico, per consigliare ai propri clienti le soluzioni migliori a garantire la conformità legislativa e la prevenzione legale, anticipando le evoluzioni normative in atto e le tendenze giurisprudenziali. Questo obbligo può essere un'opportunità per ridurre i costi dell'energia e aumentare l'efficienza.

Su vostra richiesta siamo disponibili ad approfondire i singoli temi nel dettaglio, ad avviare le azioni preventive necessarie e rimaniamo sempre disponibili per ogni ulteriore chiarimento. Vi invitiamo pertanto a contattarci sui temi di vostro interesse al fine di accertare la conformità ambientale ed evitare il rischio di sanzioni alla vostra azienda.

Letto 1483 volte